Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

45 Via Sant'Elia

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Abstract


L’antico tempio con affreschi da cui passò pure Antonello

Ѐ tra le più antiche della città, edificata probabilmente dai mercanti veneziani. Le prime testimonianze sono legate addirittura ad Antonello da Messina. Il grande artista siglò, nel 1462, un atto notarile con il quale gli veniva commissionata la realizzazione di un gonfalone dalla Confraternita di Sant’Elia dei Disciplinanti che gestiva la chiesa omonima, con annesso monastero femminile. Il complesso fu poi rimaneggiato alla fine del 1600 e nel 1700. Il santo era molto amato, tanto che, durante la terribile epidemia di peste del 1743, il Senato messinese lo elesse compatrono della città. Pur essendo dichiarata inagibile già prima del 1908, la chiesa superò meglio di altre la prova del terremoto, rimanendo quasi integra (mentre l’attiguo monastero andò distrutto), con gli affreschi, opera raffinata dei messinesi Paolo e Antonio Filocamo. I bombardamenti della Seconda Guerra mondiale ne danneggiarono il soffitto, ma lo risparmiarono dalla distruzione. Per alcuni anni, l’edificio, prima dei restauri, fu adibito a magazzino e ospitò i gruppi statuari delle “Varette”.

COMING SOON

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori

Send this to a friend