Abstract


Il capolavoro d’ingegneria medievale

Il Ponte dell’Ammiraglio (1132), importante testimonianza dell’architettura civile di età normanna, rappresenta uno dei massimi prodotti d’ingegneria medievale in area mediterranea. Costruito in pietra da taglio, notevole per dimensioni, straordinarie per l’epoca. Deve il suo nome al fondatore Giorgio di Antiochia, ammiraglio del Regno al servizio del re Ruggero II dal 1125 e altresì fondatore della chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio. Presenta la configurazione caratteristica a “schiena d’asino”, con due rampe simmetriche rette da sette campate ad arco ogivale e ghiere a rincasso. Realizzato in conci regolari di calcarenite, richiama per tecnica costruttiva e morfologia una tipologia diffusa in area maghrebina.

 

COMING SOON

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori

Send this to a friend