Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

Via Enrico Albanese 3

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero coupon

Abstract


Dietro le mura del carcere ottocentesco

Nell’immaginario collettivo è il carcere dei boss, il “Grand Hotel Ucciardone” dove i padrini in vestaglia di seta venivano serviti e riveriti. Ma in realtà il carcere più antico di Palermo – prigione borbonica progettata con struttura “panottica”, a raggiera, e completata nel 1834 dopo alcune modifiche al progetto originario– ha cambiato volto. Dietro le sue sbarre c’è un mondo fatto di speranza, creatività e arte. Questo penitenziario, che è stato luogo dell’epopea mafiosa, dal caffè avvelenato di Gaspare Pisciotta alle aragoste e champagne con cui i boss brindavano ai delitti eccellenti, oggi è un istituto che brulica di attività imprenditoriali, artistiche, sociali. Ecco quindi un tour straordinario attraverso le vecchie celle, i cortili, gli orti. Il carcere è costituito da otto bracci e suddiviso in nove sezioni. Pare che abbia preso il nome dal siciliano u ciarduni, perché nel terreno dove fu edificato si coltivavano i cardi.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori

Send this to a friend