Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

6 Piazza Duomo

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


La chiesa dalle cento vite e il piccolo tempio amato dal Gagini

La Chiesa Madre è dedicata a San Pancrazio. Riaperta recentemente dopo un ampio restauro, si affaccia su piazza Duomo. Eretta nel XIV secolo, conobbe varie traversie e rimaneggiamenti, fu più volte danneggiata dai terremoti e ricostruita con tenacia e fede. Nel 1721 venne completamente demolita e ricostruita; nuovamente danneggiata dal terremoto di Messina del 1783, fu ricostruita e riaperta. Alla fine del secolo scorso la prova arrivò sotto la forma di una lenta e invisibile frana, che minacciò di farla crollare. Ma il canonico Giovanni Paleologo, con l’aiuto dei cittadini, riuscì ancora una volta a recuperarla e a rimetterla in funzione. Il campanile della chiesa deve la sua forma poco slanciata alla decisione, presa un paio di secoli fa, di ridurne l’altezza visto il pericolo di crollo. Poco lontano, ecco la piccola Santa Maria del Gesù: all’interno, un solo altare e la cantoria. Fu costruita negli anni ’60 del Novecento nel luogo in cui, precedentemente, sorgeva una chiesa omonima, legata all’antico Convento dei Minori Osservanti, demolito negli anni ’40 del Novecento e sostituito da un edificio parrocchiale. La struttura della chiesa è molto semplice: una coppia di colonne provenienti dall’antica Chiesa di S. Maria del Gesù e scolpite nel 1636 costituiscono l’unico abbellimento. Ma chi si accosta all’altare trova la ragione nella statua di Santa Maria del Gesù: Antonello Gagini la definì nel 1514, poligonale. C’è qualcosa di lacerante nello sguardo della Madonna, che concorre ad emozionare chi in essa si perde.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend