Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

64 Via Cupane

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Poveri o Gattopardi, ogni vestito ha una storia

Negli splendidi saloni del palazzo appartenuto alla famiglia Cupani sono custoditi oltre mille e cinquecento abiti, cappelli, pizzi e vari accessori provenienti da famiglie siciliane, frutto in buona parte di donazioni.Poveri o gattopardi, ogni abito ha una storia: un viaggio in ordine cronologico dal Settecento fino agli anni Cinquanta del Novecento, con spazi dedicati agli accessori e alla biancheria intima. La stanza della botte contiene costumi siciliani e alla moda popolare con seta grezza e scialli.Alcuni sono stati usati per il film “Storia di una capinera” di Zeffirelli. Si possono osservare anche valigie, cassapanche, calessi, carretti siciliani, una collezione di ferri da stiro e macchine da cucire, scarpe di Ferragamo, una camicia garibaldina, le divise dei servitori dei Bordonaro. Tra le chicche il Delphos, un abito di Mariano Fortuny in tessuto plissettato e un abito charleston dell’epoca di Franca Florio. Il museo custodisce una vera parata di griffe siciliane, dalle sorelle Duran, ai maestri sarti Pustorino e Dominici fino alla messinese Madame Ferraro. E‘ anche possibile scoprire l’orto botanico Cupani, dal nome di Francesco Cupani, botanico vissuto a cavallo tra Sei e Settecento, a cui si devono approfonditi studi sulla flora siciliana, sugli alberi da frutto e sul mandorlo. Cupani, terziario francescano, percorre la Sicilia classificando esemplari vegetali, ma anche minerali e fossili. Dà vita ad un orto botanico a Misilmeri grazie al mecenate Giuseppe Del Bosco, principe di Cattolica, anticipa con la denominazione binomia il lavoro sulla classificazione di Linneo. A palazzo Cupane pannelli espositivi raccontano la sua opera e l’edificazione dell’orto di Misilmeri.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend