Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

4 Salita Cammarata

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Il sontuoso palazzo dei baroni con i simboli alchemici

Il Palazzo Bongiorno, poi Li Destri, è un edificio del secolo XVIII, nel centro storico di Gangi. È una delle strutture più belle di architettura settecentesca delle Madonie: dal 1967 l’edificio è stato acquistato dal Comune di Gangi, che ne ha fatto la propria sede di rappresentanza. La costruzione della sontuosa abitazione dei Bongiorno, baroni del Cacchiamo e marchesi di Eschifaldo, venne iniziata, tra la fine degli anni Quaranta e la prima metà degli anni Cinquanta del 1700, dal barone del Cacchiamo Francesco Benedetto Bongiorno. L’edificio, ora restaurato, è composto da tre piani posti longitudinalmente su due ali, con al centro un giardino pensile. La decorazione dell’ultimo piano, il piano nobile del palazzo, venne affidata al pittore romano Gaspare Fumagalli, attivo a Palermo intorno alla metà del XVIII secolo: fu lo stesso barone Francesco Benedetto Bongiorno ad affidare i lavori al Fumagalli e a concertare con lui le icone dei sette dipinti degli affreschi delle volte, che presentano evidenti simboli giansenisti, alchemici e massonici, e anche della piccola saletta del Tabernacolo. Il palazzo è noto anche per essere stato la sede dell’Accademia giansenista degli Industriosi di Gangi, “circolo massonico che reclutava adepti tra le famiglie nobili per la propaganda del pensiero libero e degli ideali giansenisti”.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend