Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

22 Via San Antonio

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Il santo che protegge gli animali i decori del Borremans

Realizzata a partire dal 1702, in cima a una ripida scalinata, esposta a Mezzogiorno, alta e slanciata, la chiesa si sviluppa su tre ordini e si trova in una posizione dominante.  Presenta una pianta a tre navate, con archi a tutto sesto. Guglielmo Borremans contribuì ai decori della chiesa dipingendo nel 1728 la pala d’altare “Sant’Antonio in estasi” e San Vito con i santi Modesto e Crescenza. La statua di Sant’Antonio Abate, patrono degli animali, che viene portata in processione il 17 gennaio, è opera di Michelangelo Di Giacomo così come la statua del Cristo resuscitato. Ai decori della chiesacontribuirono anche i pittori Antonio Sortino e Giovanni Tuccari e Domenico Avola  che scolpì il coro ligneo e la sedia presbiteriale. Il paliotto dell’altare con incise alcune scene bibliche è opera di don Giovanni Marino.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend