Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

7 Salita Sotto San Sebastiano

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


La chiesa neoclassica del patrono di Graniti

Il cuore pulsante della devozione a Graniti è rappresentato dalla Chiesa di San Sebastiano martire. L’aspetto che colpisce di più è l’onesta rappresentazione architettonica del luogo di culto, in stile neoclassico. La sua costruzione risale al 1933, quando si decise di dedicare una chiesa al Patrono, edificando un tempio sui resti preesistenti di una antica cappella dedicata anch’essa al santo, di origini incerte. Le notizie che riguardano il borgo risalgono al 1117, anno in cui Casali delli Graniti è citato in un diploma, ma la storia dell’abitato è piuttosto lacunosa e i vuoti si riverberano sui luoghi. Le poche certezze raccontano dell’esistenza di un feudo di Graniti nel 1356, il nucleo più antico dell’abitato fu costruito in contrada Roccachiacchiera, dove vi sono ancor oggi case con stipiti in pietra scolpita, ultime vestigia del periodo feudale. E forse a quel periodo è da ascrivere la costruzione dell’antica cappella di San Sebastiano. Notevoli gli affreschi realizzati da Salvatore Giuffrida. 

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend