Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

31 Via Conte Alessandro

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


La commovente Vergine del Gagini e la “guerra” delle Madrici

Il borgo di San Salvatore di Fitalia, possiede due Chiese Madri, un tempo amministrate da due distinti organi ecclesiastici: le diocesi di Patti e quella di Messina. I luoghi di culto, la basilica del Santissimo Salvatore e la chiesa di Santa Maria Assunta, erano stati edificati a poca distanza l’una dall’altra. Una scelta capace di provocare sentimenti di rivalsa, ma soprattutto la corsa all’abbellimento e del confronto.  Costruita nel XVI secolo, la chiesa di Santa Maria Assunta possiede una semplice facciata e una torre campanaria merlata del XX secolo. L’interno della chiesa, a croce latina e a unica navata, è un piccolo scrigno: conserva infatti un​​meraviglioso trittico marmoreo realizzato nel 1530 da Antonello Gagini su commissione di Domenico Franchina, che raffigura la Vergine tra i Santi Pietro e Paolo. Il viso di Maria è uno dei più bei volti usciti dall’ingegno di Antonello Gagini. Ogni particolare del trittico gravita verso un unico centro, la creazione di un capolavoro che spieghi al fedele il senso della stessa cristianità Sopra il trittico si trova Dio Padre benedicente. In basso, a partire da sinistra, bassorilievi rappresentanti Gesù che investe San Pietro capo della Chiesa, la Natività al centro e a destra la caduta da cavallo di San Paolo. Spogliate da ogni fasto religioso, le figure si mostrano, nella propria essenzialità, di una modernità impressionante. Gli occhi della Vergine sembrano fissare una dimensione invisibile, riflettendo un’immagine di una bellezza quasi conturbante. Sull’altare maggiore della Chiesa di Santa Maria Assunta spiccano infine l’organo settecentesco e il ciborio in legno dorato scolpito dagli Allò di Mirto.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend