Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

3 Corso Umberto I

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Il buen retiro sul lago del cantore degli umili

Giovanni Becchina nasce a Sambuca il 2 agosto 1909, penultimo di cinque figli. Il padre Audenzio è un calzolaio, la madre, Calogera Guzzardo è una casalinga: la famiglia è abbastanza povera, e l’unica soluzione è quella di emigrare in America. Il piccolo Giovanni viene affidato agli zii. Nel tempo il ragazzino diventerà il grande pittore “cantore degli umili” anticonformista, amico di Guttuso, Barbera, Lia Pasqualino Noto e Franchina… ma Zabut gli resterà sempre dentro, tanto che nel 1955 riuscirà a costruirsi una casa ad Adragna, l’altura sopra Sambuca, da dove poteva vedere il Lago Arancio. Qui Gianbecchina trascorrerà le sue estati nella quiete di un eremo affettuoso, circondato da un fresco giardino; e qui nasceranno alcune sue tele come “Il mio giardino”, “Adragna canta”, “Valverde”. Dopo anni passati fuori dalla Sicilia, il pittore ritornerà dopo il terremoto del Belice.  E cinquant’anni dopo, in questa villa si spegnerà, il 14 luglio 2001.

 

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend