Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

11 Piazza G. Costa

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Il castello con il passaggio segreto che conduceva fino al mare

Lo storico Goffredo Malaterra indica nell’antico castello arabo-normanno, nato da una precedente rocca bizantina del IX secolo, una delle piazzeforti più strategiche dell’isola. Non rimangono che i ruderi, ma raccontano una storia antica, che parte dal 1088, quando il potente conte Ruggero d’Altavilla cacciò i dominatori musulmani. Nel XII secolo, il castello fu assediato diverse volte, fino a quando Guglielmo I Il Malo non punì i baroni longobardi, facendo distruggere la roccaforte. Il castello sarebbe poi stato ricostruito da Guglielmo II detto Il Buono. Secondo la leggenda, il Castello di Butera era collegato a quello di Falconara tramite un percorso segreto e sotterraneo, scavato da Ugone Santapau. Butera passa in eredità alla famiglia Branciforti e Ambrogio Santapau venne nominato principe di Butera da re Filippo di Sicilia nel 1536, dopo aver sconfitto il temibile pirata Barbarossa. La torre di 36 metri, in arenaria gialla, richiama gli antichi “dongioni” – tipo di torre normanna fortificata -, abbellita da bifore ad arco cieco e grate di ferro. 

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend