Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

88 Via Umberto I

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Le reliquie della Santuzza fra stucchi e affreschi

Intitolata a Santa Rosalia, ospita l’unica reliquia della Santuzza fuori dai confini di Palermo. Le sue origini risalgono al XVII secolo, voluta dal principe Mariano III Migliaccio. Quando nel 1760 il barone Francesco Calderone acquistò il paese per novantamila scudi, la chiesa fu demolita e ricostruita su progetto dell’architetto palermitano Giovanni Del Frego. La facciata è neoclassica, fra i numerosi stucchi di scuola serpottiana spiccano il drappo intorno alla nicchia dell’Immacolata, l’altorilievo che raffigura il barone Calderone e i quattro matronei su cui si trovano gli evangelisti (opera del baucinese Enzo Puleo). Al centro del catino absidale il maestoso Crocifisso ligneo della seconda metà del ‘700 è attribuito a Filippo Quattrocchi. Sono recenti, del 1972, i quattro affreschi raffiguranti Mosè con le tavole della legge, Giuditta con la testa di Oloferne, il sacrificio di Isacco da parte di Abramo, il peccato di Adamo ed Eva, fatti realizzare dalparroco Giuseppe Callari.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend