Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

20 Salita Castello

Durata visita

-

Accessibilità

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


La chiesa della “Cerca”, si donano gli ucchialedda

Quando, all’alba del Venerdì santo, i membri incappucciati della confraternita del Crocifisso aprono la processione della Cerca, rinnovano un rito che ha ormai quattro secoli e che da sempre ha il suo cuore in questa chiesa, fondata addirittura nel 1140. Fra le sue mura quasi millenarie si custodisce la storia del borgo a cominciare dal Medioevo, attestato da un portale ad arco acuto e dal frammento di un affresco. Al Cinquecento risalgono due statue della Madonna, una in legno di Bernardo Colloca, e una in marmo di Antonello Gagini, e il fonte battesimale decorato, su cui è incisa la data: 1594. Sono del Seicento gli stucchi e gli affreschi del presbiterio, dipinti da  Giovanni Giacomo Lo Varchi, che rappresentò scene della Vita di Maria, mentre fra Otto e Novecento furono realizzati statua e fercolo di Santa Lucia, venerata a Collesano. In occasione della sua festa, al termine della celebrazione nella chiesa, i devoti che hanno ricevuto da lei una grazia donano gli “ucchialedda”, biscotti a forma di occhiali. La chiesa, che un tempo era la madrice di Collesano (titolo che nel Cinquecento passò alla Basilica di San Pietro) sorge sul “piano del castello” nel quartiere Bagherino, proprio dirimpetto alle rovine del vecchio maniero, costruito nel Medioevo e distrutto da un terremoto a fine Seicento.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend