WhatsApp Image 2022-09-28 at 09.31.03.jpeg
Largo Antonio Sellerio, Palermo, PA, Italia

La tradizione della salita a Santa Rosalia è particolarmente antica ed è molto seguita dai fedeli. In questo caso la proposta è di fare una salita che sia a metà tra il sacro e il laico. Una passeggiata su Monte Pellegrino, seguendo la via della Santa, ma soprattutto godendosi le spiegazioni storiche e naturalistiche nonché i brani antichi che verranno letti o recitati durante questa impegnativa ma straordinaria salita.

cassaro-di-notte-1.jpg
Via Vittorio Emanuele, 475, 90134 Palermo PA, Italia

Corso Vittorio Emanuele, la più antica strada della città, la “proto-strada”, con le sue viuzze di impianto fenicio. Il Cassaro, insomma, ricco di storia, bellezze e miserie della capitale della Sicilia. Dalla Cattedrale, con la sua bellezza proveniente da tante mani e tante idee, all’incrocio delle strade per eccellenza: il teatro del Sole, vicino al quale si incastona un gioiello del marmo di Carrara più puro, la fontana Pretoria. Ma anche San Giuseppe dei Teatini, piazza Bologni e il museo diocesano. C’è da scommettere che qualcosa da scoprire c’è sempre. E poi c’è il fascino della notte ad arricchire ogni aspetto…

HU0A9845.JPG
Foro Umberto I, 11, 90133 Palermo PA, Italia

Da Porta Felice fino al Piano di Santa Teresa fuori Porta Nuova lungo l’asse più antico della città. L’itinerario di questa passeggiata letteraria attraversa la città di fine ‘700, vista con gli occhi di Leonardo Sciascia nel suo romanzo storico “Il Consiglio d’Egitto”. Sarà rievocato quel mondo con i suoi riti mondani, le sue conversazioni, i suoi protagonisti, le loro idee, paure, speranze, e sarà ricostruita l’incredibile vicenda dell’arabica impostura inquadrandola nel contesto storico del riformismo borbonico anti baronale degli ultimi decenni del ‘700. Si vedranno i luoghi e i palazzi simbolo del potere baronale, raccontando come sia enormemente cresciuto in particolari momenti della storia siciliana anche con abusi e usurpazioni, dando così spessore a quella dimensione di impostura a cui Sciascia fa riferimento nel libro attraverso il suo alter ego Francesco Paolo Di Blasi. Si vedranno i luoghi della memoria di alcuni dei protagonisti (Giuseppe Vella, Rosario Gregorio, Francesco Paolo Di Blasi) e in altri luoghi si darà infine la parola a Sciascia e alla sua interpretazione dei personaggi, leggendo alcuni dei brani più significativi del romanzo.

ballarò.JPG
Via Maqueda, 201, 90133 Palermo PA, Italia

Ballarò è uno dei mercati più antichi di Sicilia. Non sappiamo se addirittura il nome derivi da un nome Romano o Indiano. Ma respirarne gli odori e godersi ogni angolo di questo mercato nella tranquillità della notte è qualcosa di eccezionale. Significa riuscire a parlare come quelle pietre che da mille anni ogni giorno vedono passare migliaia di persone

CIRR3861.jpg
Foro Umberto I, 21, 90133 Palermo PA, Italia

A partire dall’ex albergo Trinacria, dove verrà ricordata la scena della morte del Principe e qualcuna delle sue riflessioni politiche finali, si raggiungerà la chiesa della Gancia, dove il 4 aprile del 1860 scoccò la prima scintilla rivoluzionaria. Si attraverseranno poi i luoghi che nella mattina del 27 maggio 1860 furono teatro della battaglia garibaldina e in cui, poco più di cento anni dopo, Visconti avrebbe girato gran parte delle scene che quei fatti rievocano. Si arriverà poi a Piazza Rivoluzione, luogo simbolo della Palermo risorgimentale, dove campeggia la statua del Genio simbolo della città e dove si trova Palazzo Trigona-Scavuzzo, legato a una delle esperienze più tragiche dell’infanzia di Giuseppe Tomasi. Da Piazza Rivoluzione a Piazza Croce dei Vespri il passo è breve, ma il salto nella memoria storica è di quasi seicento anni: un’altra rivoluzione, quella dei Vespri, che, come quella del 1860, avrebbe cambiato per sempre il destino della Sicilia. Ma più che alla piazza in sé l’interesse sarà rivolto al grande palazzo che la chiude da due lati a angolo retto: Palazzo Gangi, dove Luchino Visconti nel 1962 ricostruì l’ambientazione del palazzo Ponteleone del romanzo e girò l’indimenticabile lunga sequenza del ballo.

antico-stradone.jpg
Via Lincoln, Palermo, PA, Italia

Su via Lincoln un tempo passava il fossato antistante le antiche Mura spagnole della città. Con l’espandersi della città verso la campagna, via Lincoln è comunque diventata un’arteria fondamentale per collegare Palermo al mare. Zona ricchissima di verde quella al centro della passeggiata con l’Orto botanico fra i più belli di tutta Europa e con Villa Giulia, un tempo luogo dove venivano uccisi i condannati a morte. Un tratto di strada relativamente breve che però ha tantissimo da raccontare a chi si  avvicinerà con lo spirito di chi vuole conoscere la città.

via-roma-notte-1.jpg
Corso Tukory, 2e, 90134 Palermo PA, Italia

Nel 1885 venne approvato il “Piano regolatore di risanamento” dell’ingegnere Felice Giarrusso (noto appunto come Piano Giarrusso). Il piano, rifacendosi al progetto “Grandioso”, prevedeva l’apertura di quattro strade perpendicolari a Corso Vittorio Emanuele. Di questi venne realizzata solo via Roma, con grandi ritardi ed enormi speculazioni. Questo viaggio nel tempo, attraverso una carrellata fotografica, con immagini precedenti al 1922, permetterà di conoscere meglio via Roma e soprattutto di vedere cosa c’era prima al posto di questa grande arteria: vicoli, vanelle, chiese e cortili sacrificati ai nuovi spazi Liberty. Da via Montesanto a cortile dei Gallinai, da Porta Colonna a via degli Schioppettieri, si scopriranno aneddoti, glorie e miserie della Palermo tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento.

la-sirena-della-kalsa.jpg
Caletta Sant'Erasmo, 90123 Palermo, Palermo PA, Italia

Un percorso attraverso i cambiamenti possibili e quelli già avvenuti nel processo di riqualificazione del frontemare. Tra il rinnovato Molo di Sant’Erasmo, la cui riqualificazione sta ridando fiato e lustro a un’intera zona (pur non mancando i problemi) e la foce del fiume Oreto, ancora totalmente da immaginare.

8 risultati

Editor Picks

ItalianEnglishChinese (Simplified)
Le Vie dei Tesori

Send this to a friend