Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine
Votazioni
In evidenza/Non in evidenza
Gestita/Non Gestita
antica-via-del-dromo.jpg
Via Minissale, Messina, ME, Italia

Un percorso tra i vecchi casali di Contesse e Pistunina: alla periferia sud, lungo l’antica Via del Dromo (dal greco dromos, via “veloce”) che collegava Messina e Catania. Durante la passeggiata si scopriranno i ruderi di vecchie fabbriche di essenze di agrumi e gelsomino, chiese, case e palazzi signorili, attraverso dieci storie narrate dalle guide e legate ad altrettante tappe. È l’itinerario cicloturistico dello Ionio Circolo Arci, primo progetto sostenibile nato per riqualificare le periferie urbane nel segno della cultura.

messina_eclettica (1).jpg
Piazza Antonello, Messina, ME, Italia

Una passeggiata alla scoperta dei gioielli in stile Liberty ed eclettico di Messina. Architetture uniche nel loro genere, che hanno ridisegnato la città distrutta dal terremoto del 1908. Il percorso lungo le strade del centro, si snoda tra gli edifici costruiti tra il 1910 e il 1930, che portano la firma di alcuni importanti architetti, primo fra tutti Gino Coppedè, maestro dell’eclettismo, corrente nata dalla mescolanza dei migliori stilemi ripresi da diversi movimenti architettonici, storici e anche esotici. La passeggiata si conclude con la visita a una storica terrazza del centro.

messina_medievale (1).jpg
Viale Boccetta, 98122 Messina ME

Nonostante le ricostruzioni successive al terremoto del 1908 e ai bombardamenti del secondo conflitto mondiale, il centro storico di Messina possiede ancora importanti testimonianze della sua storia medievale. Considerata fin da epoca normanna, anche per la sua posizione, “clavem Siciliae” (chiave della Sicilia), essendo snodo fondamentale per la conquista dell’Isola, la Messina medievale riserva ancora tante sorprese. La passeggiata, che inizia con la gotica San Francesco all’Immacolata, tocca la chiesa normanna di San Tommaso il Vecchio, la Cattedrale fondata nel 1197, i ruderi di San Giacomo e la Chiesa dei Catalani, gioiello della città, con evidenti influenze arabe nell’architettura.

messina_antichi_cavalieri (1).jpg
Via San Giovanni di Malta, Messina, ME, Italia

Messina al tempo delle Crociate fu tappa fondamentale per chi partiva o ritornava dalla Terrasanta, rivestendo un ruolo strategico nello scacchiere del Mediterraneo. I principali ordini cavallereschi avevano in città un proprio priorato o commenda. Seguendo idealmente il filo rosso che lega i tre più importanti priorati – giovannita, templare e teutonico – la passeggiata, che parte e termina davanti alla chiesa di San Giovanni di Malta, ripercorre le gesta dei cavalieri, la loro nota ospitalità e l’accesa devozione.

Mostro 4 risultati

Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend