Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

34 Via Pietro Frattini

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Il tempio del nono secolo dedicato al santo benedettino

Una chiesa antichissima che si presenta oggi con un’imponente facciata barocca. La sua fondazione risale al IX secolo, periodo in cui si diffuse in Europa il culto del santo benedettino Egidio, malgrado la prima documentazione sulla sua esistenza risulti da una bolla papale del 1151. Nel 1500 il complesso fu ampliato per volontà testamentaria del gentiluomo della corte dei Gonzaga Valente Valenti, il quale fece edificare una cappella nel lato destro. Nel primo Settecento l’edificio fu ricostruito e arricchito con stucchi ed elementi decorativi, oggi in gran parte scomparsi: attualmente la chiesa presenta, dopo gli ulteriori restauri ottocenteschi, un aspetto semplice e severo, con un’unica navata con pareti scandite da snelle paraste corinzie. Nella controfacciata, sopra l’ingresso, si trova la pregevole cantoria con organo del 1843. L’abside è ornata da interessanti dipinti, mentre nel presbiterio, a sinistra dell’altare, si può ammirare una antica pala cinquecentesca con la Madonna con il Bambino, San Domenico e la Beata Osanna Andreasi, attribuita a Teodoro Ghisi. A destra dell’ingresso, molto interessante la pala d’altare con la drammatica scena della Deposizione introdotta dal Cardinale Ercole Gonzaga, presidente del Concilio di Trento, inginocchiato.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend