ciao ciao

Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

Piazza del Parlamento, 5, Palermo, PA, Italia

Durata visita

-

Accessibilità

-

Contributo

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero coupon

Abstract


ATTENZIONE: Per motivi di sicurezza, potranno accedere all’infrastruttura militare solo i maggiori di 6 anni.

La vittoria di Carlo V, l’alcova del viceré, la terrazza panoramica

Una delle più antiche vie d’accesso alla città: da un lato guarda al mare e dall’altro al monte. Sarà un’occasione imperdibile la visita a Porta Nuova, un percorso che a falcate entra nella storia. Un tempo Palermo era circondata da mura cadenzate da porte di ingresso. Nel 1460, chiusa la Porta del Palazzo, fu costruita Porta dell’Aquila, ma il popolo la chiamò subito Porta Nuova. Nel 1535 il viceré di Sicilia Marcantonio Colonna decise di riedificarla per celebrare l’arrivo di Carlo V d’Asburgo, re di Italia e di Spagna, imperatore del Sacro Impero, reduce dalla conquista della costa africana. Un altro intervento fu necessario nel 1667 quando, durante un temporale, un fulmine fece esplodere le munizioni depositate nelle stanze del piano superiore. Porta Nuova ha due facciate, ornate di fregi e simboli tra cui quattro telamoni, ovvero quattro turchi sconfitti, due con le braccia mozzate (la pena per i ladri) e due con le braccia incrociate in segno di sottomissione.

Sopra l’arco, la bellissima copertura a piramide rivestita da maioliche colorate con l’aquila senatoria ad ali spiegate, simbolo della città. Nel 1578 il Colonna fece costruire il corridoio scoperto che da Palazzo Reale conduceva a un’alcova al secondo ordine di Porta Nuova, dove il viceré si intratteneva con la sua amante, donna Eufrosina Valdaura, baronessa del Miserendino. La visita straordinaria, in collaborazione con il Comando Militare Esercito Sicilia, condurrà lungo il famoso corridoio del vicerè fino alla stanza detta “di Garibaldi” perché qui, nel 1860, dormì l’eroe dei Due Mondi: un decreto del prodittatore Mordini raccomandò che ogni arredo, oggetto e mobile fosse conservato intatto “a ricordo perpetuo” della sosta. Ma nulla esiste più. Da quassù si ha una straordinaria veduta a 360 gradi sulla città.

Il percorso prevede una scala con 80 gradini alti.

Non sono consentite foto o video agli spazi militari.

Mappa


Editor Picks

ItalianEnglishChinese (Simplified)
Le Vie dei Tesori

Send this to a friend