Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

1 Piazza Erbe

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


L’orologio “magico” di Manfredi sulla torre che domina la città
L’orologio “magico” di Bartolomeo Manfredi segna non solo le ore ma anche le fasi lunari, i segni zodiacali e la posizione degli astri: insomma, chi doveva chiudere un accordo, nella Mantova di fine Quattrocento, alzava gli occhi per capire se si trattava di un giorno funesto o no. Le Vie dei Tesori riaprono dopo tempo la Torre dell’Orologio di piazza delle Erbe, proprio accanto al Palazzo della Ragione: fu costruita nel 1472, su progetto di Luca Fancelli, per ordine del marchese Ludovico II Gonzaga. Il nome le deriva appunto dall’antico orologio, inaugurato nel dicembre del 1473, realizzato da Manfredi, meccanico, matematico e astrologo alla corte dei Gonzaga, noto anche come “Bartolomeo dell’Orologio”: il quadrante indica le ore con numeri romani, i segni zodiacali, le ore planetarie, le fasi della Luna, la posizione degli astri. Serviva quindi a dare indicazioni utili ai mantovani e per questo era ritenuto una fusione perfetta tra scienza, astrologia e magia. La salita alla torre permetterà di osservare da vicino l’intricato meccanismo dell’orologio, più volte restaurato, ma anche di visitare il Museo del Tempo, che ricostruisce, tra reperti e ingranaggi, la storia del funzionamento dell’orologio. Senza contare che, dalla cima della torre, si ottiene una veduta a 360 gradi sul centro storico di Mantova.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend