Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

Azienda Vitivinicola Al-Cantàra, SP89, 95036, Randazzo, CT, Italia

Durata visita

-

Accessibilità

-

Contributo

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero coupon

Abstract


Quando bere è una… poesia

A volte basta un’intuizione per far nascere una grande azienda. Così nel 2005 nasce Al-Cantàra, grazie all’impegno del suo proprietario, Pucci Giuffrida, che ha saputo dimostrare negli anni che un buon vino è “poesia” e che per farlo ci vuole “arte”. Le uve utilizzate sono il Nerello Mascalese, forza dell’azienda, il Nerello Cappuccio, il Carricante ed il Grecanico, che danno vita a diverse declinazioni di rosso, bianco, rosato, passito, spumante e grappa, incarnate nelle etichette ETNA DOC e Terre Siciliane IGP. Inoltre, ci sono anche le uve di Pinot Nero e di Cabernet Sauvignon con i quali producono due IGP Rossi. Il suolo vulcanico dell’Etna, ricco in minerali, dona a questi vini sapori e aromi assolutamente unici.
L’azienda di Randazzo, prende il nome dal fiume che, sulle pendici dell’Etna, lambisce la contrada Feudo S.Anastasia. Il nome “Al-Cantàra”, che in arabo significa “ponte”, vuole sottolineare il legame con la terra siciliana ed è simbolo dell’armonica e innovativa unione tra vino, arte e poesia che costituisce il marchio distintivo dell’azienda. Non a caso i nomi dei vini si ispirano a poesie di autori siciliani quali Nino Martoglio, Micio Tempio, Giovanni Meli, Alfio Antico, Salvatore Di Pietro, Francesco Guglielmino ed Ercole Patti. L’etichetta della grappa, ultima aggiunta al ricco e variegato catalogo di Al-Cantàra, rappresenta un omaggio a uno dei componimenti più noti della poesia giullaresca italiana, Rosa fresca aulentissima del siciliano Ciullo d’Alcamo.
Il packaging sofisticato e moderno è un altro tratto distintivo dei prodotti Al-Cantàra, le cui inconfondibili etichette sono impreziosite dalle suggestive rappresentazioni di giovani artisti siciliani, fra cui ultimamente Annachiara Di Pietro, che esaltano le tradizioni, la cultura ed il territorio etneo.
Al-Cantàra ha anche realizzato un “Museo” nel quale sono custodite, sotto forma di etichette, bottiglie e tappi, circa 400 piccole ed uniche opere d’arte realizzate da 300 artisti provenienti da tutta Italia, fra cui Oliviero Toscani, Ferdinando Scianna, Bruno Caruso, Alessandro Bronzini e tanti altri. Vi sono anche numerose installazioni create da altri artisti utilizzando oggetti ed attrezzi aziendali non più in uso.
In futuro il sogno di Pucci è quello di passare il testimone al nipotino Emiliano, potendogli così tramandare non solo una tradizione di famiglia da lui iniziata, ma soprattutto l’amore e la passione che lo legano indissolubilmente alla produzione del suo vino.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend