Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

Via Incoronazione, 11, Palermo, PA, Italia

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


La loggia da cui si mostravano i sovrani

Qui si abbigliavano i sovrani per la cerimonia di incoronazione in Cattedrale. E di certo la cappella di Santa Maria Incoronata, che risale a metà del XII secolo, era collegata al grande tempio arabo-normanno; e lo rimase almeno fino a quando l’arcivescovo Gualtiero volle che fosse costruita la nuova cattedrale. È un ambiente rettangolare, preceduto da un vestibolo; sulle sue pareti si aprono otto finestre per lato, distribuite su due livelli, ed è coperta da un moderno soffitto ligneo. È un edificio normanno che sorge su strutture preesistenti, forse di un’antica moschea di epoca aghlabide: lo dimostrano pilastri e porzioni di muro nell’ambiente ipogeo sotto il pavimento della cappella, accessibile attraverso una scala. L’originale portico esterno, la “Loggia dell’Incoronazione”, era per tradizione il luogo dal quale i re si mostravano al popolo che li acclamava. Divenne quindi prima loggia, poi alla fine del ‘500 fu trasformato in oratorio; restò danneggiato dai bombardamenti dell’artiglieria borbonica del 1860.

Coupon per le visite alla Cappella con ingresso libero alla mostra. ( VEDI QUI )

La luce declinata nei “volti” di Laura Panno
Nella cappella dei re normanni è ospitata una personale di Laura Panno, parte del progetto “Luce da Luce”. La mostra, curata da Luigi Biondo e Rosaria Raffaele Addamo, racchiude opere che raccontano la luce, vero filo conduttore, trame tessili di connessioni umane che hanno al centro lo sguardo. Laura Panno dispone una serie di volti, riporti fotografici su tela, con interventi cromatici e segnici, inserti e sovrapposizioni di materiali differenti, posizionati lungo una immaginaria linea d’orizzonte. Nella sala ipostida della cappella lo sguardo dell’artista riflette e si rispecchia in quello dei tanti volti che la osservano. Una visione intima di sguardi, di occhi, di forme piene e di forme aperte, cave, con e senza iridi.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend