Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

3 Vicolo Verde

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Coupon 10 Ingressi

Coupon 4
Ingressi

Coupon 1
Ingresso

Coupon 10 Ingressi

Coupon 4 Ingressi

Coupon 1 Ingresso

Abstract


Il maniero del re aragonese e il triste amore di donna Giselda
Il Castello chiaramontano, la Porta Vecchia (o Porta d’Oro, da cui entravano i carri che trasportavano il grano) e le poche tracce delle mura merlate formano il cuore della Naro medievale con il Duomo normanno, di cui sono rimaste le mura e la cupola squarciata. Il castello, uno dei monumenti medievali meglio conservati della Sicilia, si erge sulla sommità del colle da cui domina la città. Fu fortificato da Federico II d’Aragona che fece costruire la torre quadrata nel 1330. Qui vaga il fantasma di Donna Giselda dalle chiome corvine, che si innamorò del bel paggio Beltrano. Fu scoperta dal marito Pietro Giovanni Calvello, signore di Naro, che fece scaraventare il paggio dalla torre più antica e vi rinchiuse la moglie che morì di crepacuore. La storia è stata ripresa da Cecco da Naro nei suoi dipinti sul soffitto dello Steri.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend