Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

108 Via Piave

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Coupon 10 Ingressi

Coupon 4
Ingressi

Coupon 1
Ingresso

Coupon 10 Ingressi

Coupon 4 Ingressi

Coupon 1 Ingresso

Abstract


Gli affreschi scomparsi del pittore dello Steri
Poco si sa della costruzione di Santa Caterina, attribuita a Matteo Chiaramonte, conte di Modica, anche se molti studiosi ipotizzano un tempio normanno poi inglobato nella chiesa, ricostruita più volte. Il titolare di Santa Caterina prendeva il titolo di preposto, che con il priore e l’arciprete era una delle tre dignità ecclesiastiche del paese. La facciata esterna risale al 1725, il portale, molto semplice, è di stile tardo barocco. Ma quelle che attirano l’attenzione sono le absidi chiaramontane, con pilastri e capitelli scolpiti. Durante i lavori di rifacimento del pavimento è venuta alla luce una sepoltura. Restano poche tracce degli affreschi che dovevano ornare il soffitto in legno, e che sono attribuiti a Cecco da Naro, il pittore del Trecento che Manfredi Chiaramonte portò con sé a Palermo affidandogli il soffitto dello Steri.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend