Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

8 Via Dafnica

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Coupon 10 Ingressi

Coupon 4
Ingressi

Coupon 1
Ingresso

Coupon 10 Ingressi

Coupon 4 Ingressi

Coupon 1 Ingresso

Abstract


La chiesa delle orfanelle chiusa da trent’anni.

Nell’antica zona di Ferrarelli o Scavarello esisteva l’imponente complesso del Conservatorio delle Vergini, fondato il 23 gennaio 1704 e completato nel 1728, luogo di ricovero e istruzione delle giovani orfane ospitate fino alla pubertà, quando ricevevano una dote di 20 onze: potevano scegliere il convento o il matrimonio. Fu dedicato a Santa Venera – patrona di Acireale – come la chiesa, costruita nel 1722. La chiesa nacque grazie al lascito testamentario del sacerdote Paolo Modò dell’11 giugno 1727, cui si aggiunsero le donazioni dei cittadini di Acireale. La facciata con tre portali farebbe supporre un interno a tre navate, ma in realtà è di forma ellittica con un ciclo di sedici pannelli in stucco di Gioacchino Gianforma e del figlio Giuseppe, una delle più importanti famiglie di artisti dello stucco siciliani. È chiusa al pubblico da oltre trent’anni. La chiesa accoglie un importante quadro dei fratelli Giuseppe e Francesco Vaccaro, “La predica di Santa Venera”, del 1851: l’opera si ricollega idealmente alla mostra “L’iconografia acese di Santa Venera – Santa tutelar padrona” che si trova – durante il Festival – al Museo Diocesano, anch’esso visitabile.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend