Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

Via Antonino Sarzana 42,Marsala

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero coupon

Se sei in possesso di un codice coupon multi-ingresso potrai riscattarlo e procedere con la prenotazione.

Abstract


Il monastero costruito per la badessa borghese

La chiesa fa parte del complesso monastico costruito tra il 1603 e il 1607 sul sito dell’antica dimora della nobile famiglia Ferro, probabilmente sede degli antichi pretori romani (dove avrebbe soggiornato anche Ponzio Pilato), poi utilizzato dai Saraceni come sede del governo. Nel XVI secolo venne acquistato dal ricchissimo mercante di granaglie Stefano Frisella che, amareggiato dal fatto di non avere avuto un erede maschio, fondò un monastero per la figlia Francesca, esclusa, per le sue origini borghesi, dal più prestigioso Monastero di San Pietro che accoglieva solo fanciulle nobili. Frisella affidò il convento alle Agostiniane Scalze e Francesca fu nominata badessa. La chiesa, a navata unica, rispetta la concezione di teatro sacro barocco, con gli addobbi di stucchi dello scultore marsalese Vincenzo Giglio che sembra attingere dalla scuola del Serpotta. Una scala conduce a un camminamento che durante l’ultima guerra venne utilizzato come ricovero.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend