Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

4 Via degli Zelanti

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Coupon 10 Ingressi

Coupon 4
Ingressi

Coupon 1
Ingresso

Coupon 10 Ingressi

Coupon 4 Ingressi

Coupon 1 Ingresso

Abstract


La basilica del santo che sconfisse la peste.

Fu San Sebastiano a scongiurare la peste del 1577: e i fedeli aumentarono talmente tanto da costringere i rettori della confraternita a lasciare il piccolo oratorio che sorgeva là dove ora è la chiesa di sant’Antonio da Padova. La statua del santo – rimasta sull’altare per tutta la durata della pestilenza che risparmiò Aci, ma sterminò gli abitanti delle città vicine – migrò quindi nella nuova basilica la cui costruzione iniziò nel 1608 e fu completata nel 1644. Venerando Costanzo si occupò degli affreschi sulla vita di San Sebastiano, e Baldassare Grasso realizzò quelli del coro. Ma dove non poté la peste, riuscì il terremoto del 1693: il Val di Noto contò 60 mila vittime, 739 solo ad Aci. Crollarono coro, sagrestia e oratorio, la ricostruzione partì nel 1695. La facciata di Angelo Bellofiore è uno straordinario esempio di barocco siciliano.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend