Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

12 Via Ludovico Anselmi Correale

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero coupon

Se sei in possesso di un codice coupon multi-ingresso potrai riscattarlo e procedere con la prenotazione.

Abstract


Da antico monastero a cassaforte museale

Il complesso occupa l’area dove fino al XVI secolo esisteva la comunità ebraica. Ha ospitato le suore Benedettine dal 1418 – quando si trasferirono qui cedendo il loro antico monastero ai Domenicani – al 1913. I nuclei più antichi sono costituiti dai due portali ad arco acuto, da una torre e dalla chiesa. Del ‘500 è il grande corpo centrale, settecenteschi sono la corte con il loggiato superiore ad archi su pilastri, la torre belvedere (specola) a doppio loggiato e la copertura a cuspide (molto simile a quella di Porta Nuova a Palermo) da dove le monache di clausura potevano guardare dall’alto la nuova piazza Loggia. Il complesso, a pianta quadrata, ha una grande corte centrale attorno alla quale si aprivano i magazzini e le cucine. Oggi il complesso é un centro culturale polivalente: ospita il Museo Civico, con le tre sezioni archeologica, garibaldina e delle tradizioni popolari, con gli antichi costumi della processione del Giovedì Santo; e la Biblioteca comunale “Salvatore Struppa”, che custodisce più di 35 mila volumi, con un prezioso fondo antico (‘500-’700).

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend