Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

3 Via Piave

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Coupon 10 Ingressi

Coupon 4
Ingressi

Coupon 1
Ingresso

Coupon 10 Ingressi

Coupon 4 Ingressi

Coupon 1 Ingresso

Abstract


Manoscritti, incunaboli e codici
Ecco la biblioteca dei monaci
Il convento di San Francesco, che risale al XIII secolo, è oggi sede del Comune e della Biblioteca comunale Feliciana, la cui fondazione risale alla seconda metà del secolo XVII, e si deve al priore Melchiorre Milazzo da Naro dell’Ordine dei Padri Minori Francescani, aiutato dalla sorella Donna Felice, cui la biblioteca è dedicata. Tredicimila volumi, provenienti dall’ex convento dei Francescani, dal patrimonio librario dei Padri Minori di Santa Maria di Gesù e dei Minori conventuali cappuccini. Racchiude 23 incunaboli, quattrocento cinquecentine, 56 manoscritti (due sono di fra’ Saverio Cappuccino, e raccontano la storia di Naro dalle origini al 1825). Il volume più pregiato è un codice pergamenaceo (secoli XII-XII) “Breviarum Typis Gothicis – Pergamena Charta”, in scrittura gotica miniata in oro, opera di amanuensi fiorentini.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend