Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

Via Angiò 27

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Abstract


L’antica confraternita e il dono di Ignazio Florio

Villa del Pigno è una vera scoperta. Un parco di quindicimila metri quadrati, la splendida sala concerti con il suo organo che sporge sulla cantoria della chiesa, la cappella di fine Ottocento intitolata a Santa Lucia, la lavanderia, le targhe marmoree con i nomi dei benefattori e l’indicazione delle loro donazioni, l’immensa libreria in Braille. La Villa, che ospita l’antico Istituto per ciechi Florio-Salamone, ha diversi corpi di fabbrica: il più antico risale alla fine del XVIII secolo. Le origini dell’Istituto risalgono al 1655, quando padre Francesco Drago della Compagnia di Gesù fondò una confraternita di ciechi sotto il titolo dell’Immacolata Concezione. Dopo l’espulsione dei Gesuiti, l’attività riprese nel 1805. Fu Ignazio Florio, alla fine dell’Ottocento, a donare questa sua proprietà alle falde di Monte Pellegrino.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend