Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

3 Via Valverde

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


I “Misteri” barocchi di Giacomo Serpotta

L’oratorio del Rosario in Santa Cita (in dialetto toscano sta per Zita) sitrova sul lato destro dell’omonima chiesa e fu fondato nella seconda metà del Seicento, dalla Compagnia del Rosario, di cui facevano parte ricchi mercanti e borghesi. La parte architettonica è attribuita a Giacomo Amato, ma è l’interno a meravigliare: è uno dei capolavori barocchi di Giacomo Serpotta che vi entrò tra il 1685 e il 1690 (vi ritornerà nel 1717/1718) per completare i “teatrini”sui Misteri del SS. Rosario, a sinistra quelli Gaudiosi, a destra quelli Dolorosi.Sopra, le grandi finestre con i putti festosi e le statue allegoriche delle Virtù che sorreggono oggetti dorati, tra cui la serpe (simbolo di Serpotta). Al centro, l’allegoria della “Battaglia di Lepanto” del 1571, legata al culto della Madonna del Rosario: la flotta cristiana vinse quella turca per intercessione della Vergine. Sull’altare, la pala dedicata alla Vergine del Rosario di Carlo Maratta del 1695.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend