Informazioni utili


Giorni Apertura

I am service box text. Click edit button to change this text.

Indirizzo

Via Merlo 2

Durata visita

I am service box text. Click edit button to change this text.

Accessibilità

I am service box text. Click edit button to change this text.

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero ingressi

Compra solo questa visita

Utilizza (se ce l’hai già) il coupon multi-ingresso da 10 o da 4 visite

Acquista il coupon multingresso da 10 o da 4 visite

Abstract


Saloni, sete e porcellane nelle collezioni nobiliari

Per quattro secoli è stato dimora della famiglia Filangeri, che probabilmente giunse in Sicilia al tempo dei normanni. Il titolo venne attribuito al casato attraverso Giuseppe Filangeri De Spuches, nominato nel 1643 “primo principe di Mirto”, feudo messinese. Nel 1982, l’ultima erede, Maria Concetta Lanza Filangeri, donò il Palazzo alla Regione siciliana. Per i visitatori delle Vie dei Tesori, è stata allestita una sezione della mostra “Wunderkammer” che Palazzo Mirto divide con l’Abatellis e l’Oratorio dei Bianchi: la ricostruzione di una “stanza delle meraviglie” di stampo settecentesco, la stessa dove i nobili signori o i colti monaci collezionavano manufatti, gioielli, tele ispirati al rapporto tra uomo, scienza e natura. Dalle collezioni di Palazzo Mirto sono stati scelti i pezzi che segnano la passione per il collezionismo delle famiglie aristocratiche e dei colti monaci siciliani; e testimoniano la sintesi grandiosa tra arte, scienza e natura, quindi “naturalia, mirabilia e artificialia”: cioè suppellettili provenienti dalla natura, che destano meraviglia o rielaborazioni artistiche da parte dell’uomo.
*Non è compresa la visita all’intero Palazzo

MOSTRA | WUNDERKAMMER
La ricostruzione di una “stanza delle meraviglie” di stampo settecentesco, dove gli aristocratici o i monaci collezionavano manufatti, gioielli, tele ispirati al rapporto tra uomo, scienza e natura. Ecco “Wunderkammer”, curata da Palazzo Abatellis e diffusa su tre tesori della città: Palazzo Abatellis, Palazzo Mirto e l’Oratorio dei Bianchi. Gli oggetti di interesse sono “naturalia, mirabilia e artificialia”: cioè suppellettili provenienti dalla natura (come corallo, avorio ed essenze pregiate), che destano meraviglia (come le conchiglie decorate da miniature e motivi in argento) o rielaborazioni artistiche da parte dell’uomo (manufatti in vetro e ottone). All’Abatellis è stata allestita una Wundercammer, a Palazzo Mirto saranno esposti oggetti preziosi delle collezioni, l’Oratorio ospiterà la sezione dedicata ai gioielli.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend