Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

Via Roma 61, Sant'Agata li Battiati

Durata visita

-

Accessibilità

-

Contributo

-

Ottieni coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero coupon

Abstract


Boschi etnei e specie esotiche. Ecco l’Eden nato sulla lava

Questa sarà veramente un’esperienza sensoriale oltre che visiva: perché questo angolo di paradiso regala profumi e immagini che nessun artista potrà mai creare. A pochi passi dall’Etna, su affioramenti lavici e residui di colate, per circa tre ettari si estende infatti il Parco Paternò del Toscano, uno speciale giardino roccioso a terrazze, progettato dal paesaggista Ettore Paternò. La casa padronale venne costruita negli anni ‘50 del secolo scorso, nel punto più alto della proprietà. Agrumeti e vigneti si intrufolano tra le piante mediterranee ed esotiche – soprattutto palme, la grande passione del paesaggista, per un totale di ben 42 specie diverse del giardino vero e proprio: tra le altre, una Chorisia speciosa originaria del Sud America o una Dracaena draco delle Canarie – e le numerose specie autoctone del “bosco etneo”. Pochi mesi fa il parco è stato inserito tra i cinque giardini privati finalisti del concorso “Il Parco più bello d’Italia”.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend