Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine Widgets Magazine

Informazioni utili


Giorni Apertura

-

Indirizzo

3 Salita Belvedere

Durata visita

-

Accessibilità

-

Contributo

-

Ottieni Coupon


Scegli giorno
Scegli orario
Seleziona numero coupon

Abstract


I tre eremi dei Santi eremiti
Saranno sempre i frati del convento di Santa Maria di Gesù a condurre un secondo percorso lungo i sentieri di Monte Grifone, fino ai luoghi in cui vissero il beato Matteo, Fra’ Innocenzo e San Benedetto il Moro. Il primo è l’eremo dove si ritirò, nel primo ventennio del Quattrocento, il beato Matteo, ex vescovo di Agrigento (lasciò l’incarico dopo tre anni perché osteggiato dalla Curia per il suo rigore e correttezza), fondatore di sette conventi dei Frati Minori Osservanti in Sicilia tra cui proprio quello di Santa Maria del Gesù nel 1426. Racconta la leggenda che il luogo, fuori le mura, venne scelto dall’asinello del frate: quando la bestia, seguita dai fedeli e da Matteo, si fermò, fu indicato il sito dove sarebbe nato il monastero. Oltre all’eremo di Fra’ Innocenzo, si visiterà la piccola cappella dove era solito ritirarsi in meditazione San Benedetto il Moro che nel 1562 venne accolto nel convento di Santa Maria di Gesù e vi rimase 27 anni, fino alla sua morte.

Mappa


Editor Picks

Le Vie dei Tesori
ItalianEnglishChinese (Simplified)

Send this to a friend