Milano



Milano mostra la sua anima nascosta. Le Vie dei Tesori, con la partnership della Federazione italiana Amici dei Musei (Fidam) e degli Amici del Museo Poldi Pezzoli, si immerge tra chiese e cappelle, giardini e palazzi privati, piccoli tesori della città da promuovere, valorizzare e riscoprire.
Dieci luoghi che vanno di pari passo con i mutamenti del gusto: dalla delicata Cappella Grifi di San Pietro in Gessate alla “Cappellina dei morti”, con il suo ossario, nella chiesetta dei Santi Giovanni Battista e Carlo Borromeo al Fopponino; la chiesa di San Raffaele Arcangelo a due passi dal Duomo, oppure Sant’Alessandro che nasconde due confessionali interamente rivestiti da pietre dure intagliate. E se nelle pieghe di San Carlo al Lazzaretto (appena restaurato) si legge ancora il dolore dei malati di peste, a San Sebastiano si cercano le tracce dell’inedita struttura cilindrica di Pellegrino Tibaldi. Lasciate le chiese, ci si può immergere nelle fondazioni private della città dei professionisti: per scoprire quello straordinario collezionista che fu Emilio Carlo Mangini che ha riunito tutti gli oggetti di uso quotidiano nei secoli; o l’architetto Piero Portaluppi che è riuscito a mettere insieme un interessantissimo archivio che racconta la storia dell’architettura italiana. E ancora, ci si può addentrare nel romantico giardino nascosto in via Saffi o scoprire la collezione di orologi e strumenti musicali fuori ordinanza di Palazzo Lurani Cernuschi.

Dal 19 al 28 ottobre 2018

Milano

Milano mostra la sua anima nascosta. Le Vie dei Tesori, con la partnership della Federazione italiana Amici dei Musei (Fidam) e degli Amici del Museo Poldi Pezzoli, si immerge tra chiese e cappelle, giardini e palazzi privati, piccoli tesori della città da promuovere, valorizzare e riscoprire.
Dieci luoghi che vanno di pari passo con i mutamenti del gusto: dalla delicata Cappella Grifi di San Pietro in Gessate alla “Cappellina dei morti”, con il suo ossario, nella chiesetta dei Santi Giovanni Battista e Carlo Borromeo al Fopponino; la chiesa di San Raffaele Arcangelo a due passi dal Duomo, oppure Sant’Alessandro che nasconde due confessionali interamente rivestiti da pietre dure intagliate. E se nelle pieghe di San Carlo al Lazzaretto (appena restaurato) si legge ancora il dolore dei malati di peste, a San Sebastiano si cercano le tracce dell’inedita struttura cilindrica di Pellegrino Tibaldi.
Lasciate le chiese, ci si può immergere nelle fondazioni private della città dei professionisti: per scoprire quello straordinario collezionista che fu Emilio Carlo Mangini che ha riunito tutti gli oggetti di uso quotidiano nei secoli; o l’architetto Piero Portaluppi che è riuscito a mettere insieme un interessantissimo archivio che racconta la storia dell’architettura italiana. E ancora, ci si può addentrare nel romantico giardino nascosto in via Saffi o scoprire la collezione di orologi e strumenti musicali fuori ordinanza di Palazzo Lurani Cernuschi.

dal 19 al 28 ottobre 2018
Scarica il programma del Festival

Luoghi

Visite guidate
in 8 siti della città

Luoghi su prenotazione

Scopri i luoghi
su prenotazione di Milano

Tutti i coupon


edizione 2018

OTTIENI I COUPON

I luoghi del Festival 2018

Partner


Partner


Come partecipare


Un Festival della città, che al contrario degli altri Festival italiani e internazionali dedicati a temi specifici (matematica, mente, letteratura), è un Festival strettamente connesso alla scoperta e alla narrazione dei suoi spazi. E che così incrocia arte, fotografia, musica. Una rete di luoghi nuova e suggestiva, ordita per raccontare il territorio in un modo che vi sorprenderà.

Per la maggior parte dei luoghi non occorre prenotare. Basta acquisire il coupon e presentarsi all’ingresso dei luoghi.

Un coupon da 18 euro è valido per 10 visite a scelta tra i luoghi del circuito.
Un coupon da 10 euro è valido per 4 visite a scelta tra i luoghi del circuito.
Un coupon da 3 euro è valido per un singolo ingresso a scelta tra i luoghi del circuito.

Il coupon da 10 o 4 visite non è personale. È possibile anche stamparlo in più copie, in modo che possa essere utilizzato contemporaneamente da più persone in diversi luoghi, fino a esaurimento del suo valore.

I coupon non saranno rimborsati in caso di condizioni meteorologiche avverse o di impraticabilità dei luoghi per cause di forza maggiore. I coupon non utilizzati o parzialmente utilizzati non saranno rimborsati.

Richiedi informazioni


Come partecipare


Un Festival della città, che al contrario degli altri Festival italiani e internazionali dedicati a temi specifici (matematica, mente, letteratura), è un Festival strettamente connesso alla scoperta e alla narrazione dei suoi spazi. E che così incrocia arte, fotografia, musica. Una rete di luoghi nuova e suggestiva, ordita per raccontare il territorio in un modo che vi sorprenderà.

Per la maggior parte dei luoghi non occorre prenotare. Basta acquisire il coupon e presentarsi all’ingresso dei luoghi.

Un coupon da 18 euro è valido per 10 visite a scelta tra i luoghi del circuito.
Un coupon da 10 euro è valido per 4 visite a scelta tra i luoghi del circuito.
Un coupon da 3 euro è valido per un singolo ingresso a scelta tra i luoghi del circuito.
Il coupon da 10 o 4 visite non è personale. È possibile anche stamparlo in più copie, in modo che possa essere utilizzato contemporaneamente da più persone in diversi luoghi, fino a esaurimento del suo valore.

I coupon non saranno rimborsati in caso di condizioni meteorologiche avverse o di impraticabilità dei luoghi per cause di forza maggiore. I coupon non utilizzati o parzialmente utilizzati non saranno rimborsati.

Richiedi informazioni


Editor Picks

Le Vie dei Tesori

Send this to a friend